mercoledì 14 marzo 2012

ALLA SCOPERTA DI TAGLIAFERRI: ARCHITETTO-DISEGNATORE GRANDE SOGNATORE


Sabato 24 e Domenica 25 marzo si terrà  la XX Edizione della Giornata FAI di Primavera; a Brescia permetterà di accedere ai principali edifici realizzati da Antonio e Giovanni Tagliaferri.
Come volontaria FAI, in questi mesi, ho partecipato alla preparazione delle guide, seguendo interessanti appuntamenti settimanali, ove storici dell'arte, ingengeri e architetti hanno presentato l'ideologia, gl'intenti e gl'interventi dei due (soprattutto dell'architetto Antonio, che più si è adoperato per la città). Oltre a parole e fotografie, sono stati mostrate anche riproduzioni dei disegni preparatori e dei progetti di Tagliaferri: fantastiche espressioni artistiche, dove si percepisce una capacità tecnica incredibile, oltre ad una spiccata e lucida fantasia. Quest'ultimo aspetto si sfogava in tutte le sfecettature dell'arte, architettura e applicazioni varie, in piena sintonia con il contemporaneo movimento dell''ART AND CRAFT.

L'interesse per la figura di Tagliaferri è dovuta principalmente all'inestimabile lascito, da parte degli eredi, alla Fondazione Ugo da Como di Lonato, che è quindi depositaria di tutti i disegni, documenti, libri, fotografie che componevano lo studio dell'architetto prima e dell'ingegnere poi. Non so come e se sarà possibile vedere queste carte, al momento però, ho avuto la fortuna di godere di tre disegni che si trovano in restauro ad una collega. Ho potuto così appurare dal vivo e toccando con mano la magnificenza tecnica ed esecutiva di Antonio, che avevo potuto solo immaginare dalle slide....queste sono le piccole/grandi soddisfazioni che riserva il mio lavoro!

progetto per la Loggia e suo amplaimento, mai realizzato