domenica 12 marzo 2017

L'era della carta - Daniele Papuli

Da ieri, La galleria Colossi Arte contemporanea di Brescia propone la mostra di Daniele Papuli, anomalo scultore milanese, che per le sue opere preferisce la carta, alle tipiche materie prime. Avvicinatosi a questo prodotto in seguito ad un viaggio a Berlino, ove ne vide la fabbricazione, rimanendone affascinato per la sua "voluttuosa morbidezza, per il sapore ancestrale che stimola la percezione sensoriale".

Daniele ama la carta, la sente, ci dialoga.....

Per eseguire le sue opere, pertanto, sceglie accuratamente cartoncini di media grammatura, spesso li tinge personalmente e rifila a mano, sfruttando il taglio del foglio che, sapientemente domato, crea forme, luci ed ombre. Sono proprio queste ultime che dialogano con l'osservatore, attirandolo all'interno dei meandri e delle sinuose volumetrie che costituiscono le sculture.

Inutile dire che adoro il suo operato; ne sono rimasta rapita lo scorso anno. Finalemente ieri, all'inaugurazione della mostra, ho avuto la fortuna di conoscere Daniele e con lui dialogare, in una condivisione di sensazioni e di conoscenze. La carta è un materiale magico! Ora non vedo l'ora di andare a vedere il suo studio.....



"qui c'è la carta, sola, muta, senza parola alcuna e la poesia la fa la forma con cui è toccata, il colore non dato ma ad essa sostanziale e per il quale è scelta, e poc'altro ancora." cit. Raffaella A. Caruso








                                                            


per info: 
Colossi Arte Contemporanea
Corsia del Gambero, 13
25121 Brescia
www.colossiarte.it